sabato 18 luglio 2015

Recensione di "Newton", sussidiario di De Agostini in collaborazione con Focus Junior

Quando si incontra un buon testo si ha subito voglia di parlarne e consigliarlo. Questo è il caso. Devo dire che ero prevenuta: appena ho letto della collaborazione con la rivista Focus Junior, da fervida lettrice di Focus, mi sono subito incuriosita. La presentazione dettagliata che mi è stata fatta da una redattrice di De Agostini Scuola, la quale mi ha spiegato nel dettaglio le scelte metodologiche e didattiche, mi ha fatto comprendere quanto lavoro editoriale ci fosse alle spalle, quanta attenzione ai più recenti studi, quanta passione messa in campo dagli insegnanti coinvolti nel progetto e da redattori e curatori (spesso ex insegnanti ora passati all'editoria scolastica). La qualità dei volumi sfogliati ha fatto il resto. Veniamo, dunque, a una recensione un po' diversa da solito, così come è questo sussidiario molto particolare.


I sussidiari delle discipline
I sussidiari per le classi quarta e quinta, divisi per materie o in un unico tomo (consiglio la versione divisa, perchè il tomo unico risulta pesante), fanno venire voglia anche alla maestra di rimettersi a studiare! Infatti, la loro principale caratteristica, dovuta all'eccezionale collaborazione con Focus Junior, è la presenza di inserti ricchi di curiosità storiche, geografiche, matematiche e scientifiche. Questi box permettono di fare collegamenti con altre discipline o con il mondo di oggi, aiutano a fissare idee, ma soprattuttono rendono lo studio non una mera sequenza di dati da imparare a memoria, ma un mondo pieno di curiosità che intrigano e invitano a scoprire ancora.

venerdì 10 luglio 2015

I risultati delle prove INVALSI 2015


In questi giorni è uscito il rapporto sulle prove INVALSI con tutti i dati a disposizione. Amate o odiate da tanti docenti, quest'anno spesso addirittura boicottate, per dovere di cronaca è giusto andare a vederne i risultati e fare alcune considerazioni.
Cercherò di essere chiara e sintetica, ma soprattutto oggettiva: i commenti li lascio a voi. Il report è formato da 167 pagine, che proverò a sintetizzare, almeno nelle sue parti più importanti.


Prima di tutto, nella prefazione si fa un'osservazione importante, che altrimenti potrebbe sfuggire: il rapporto si basa su un campione di classi selezionato in cui era presente un commissario/osservatore esterno; questo vuol dire che in questo report non troveremo i risultati di tutte le classi interessate dalla somministrazione, ma solo del campione.
I risultati delle singole classi saranno poi restituiti alle scuole nella prospettiva, in particolar modo quest'anno, del Sistema Nazionale di Valutazione appena avviato.

giovedì 2 luglio 2015

Una poesia di Hermann Hesse

Il 2 luglio 1877 nasceva Hermann Hesse, uno dei miei autori preferiti (ne ho parlato qui).
Voglio ricordarlo lasciandovi una delle sue più belle poesie (secondo me), poco conosciuta ma meravigliosa... questi versi mi fanno pensare all'infanzia, a quanto sia breve e intensa nelle sue emozioni: "la rugiada su un petalo di rosa, (...) un battito d'ali d'uccello, il morire di un gioco di nuvole, scintillio di neve, arcobaleno, farfalla, già volati via, (...) lo squillare di una risata, che nel passare ci sfiora appena" sono le sensazioni che nota e assapora un bambino, con i suoi mille sensi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...